Profilo professionale del gelatiere in Alto Adige

118

estrazione

Gelatiere/a

Campo professionale

  • Produzione di gelati alle creme, alla frutta, sorbetti, semifreddi, spumoni, ghiaccioli e granite nelle più svariate qualità e sapori con particolare riguardo a forme e colori per la presentazione del prodotto,
  • produzione di prodotti con l’impiego di quanto sopra, come torte, tronchi, cassate, zuccotti, dolci a freddo come dessert, creme varie, yoghurt, dolci a cucchiaio,
  • produzione di bevande e bibite come frullati e frappè,
  • produzione di ogni altro prodotto, di cui risulti come ultimo ed indispensabile elemento il freddo.

Applicazioni e tecniche

  • Allestimento del laboratorio,
  • preparazione delle miscele,
  • pastorizzazione e omogeneizzazione delle miscele,
  • conservazione e maturazione delle miscele,
  • mantecatura e gelatura,
  • conservazione delle materie prime e dei prodotti finiti,
  • modellatura dei propri prodotti in varie forme e sagome,
  • pulizia, sterilizzazione e disinfezione dei macchinari, delle loro parti, delle attrezzature in genere e del laboratorio.

Cognizioni nelle seguenti materie

  • Calcolo per il bilanciamento delle miscele,
  • aspetti biologici, chimici e fisici degli ingredienti e dei semilavorati trattati,
  • emulsionanti, adensanti e gelificanti consentiti dalle leggi vigenti,
  • fondamentali norme di comportamento relative all’igiene personale, all’utilizzo delle attrezzature ed alla manipolazione dei prodotti,
  • tecniche di autocontrollo igienico del prodotto finito,
  • aspetti relativi alle materie prime, con particolare attenzione ai prodotti dell’agricoltura locale ai fini della loro valorizzazione,
  • materie prime per la produzione di gelato integrale,
  • ingredienti per la preparazione di gelato ipocalorico,
  • ricette di base, comprese quelle ipocaloriche,
  • funzionamento di bollitori, pastorizzatori, tini di conservazione, macchine gelatiere e di tutti i macchinari per la produzione e la conservazione del gelato ed affini,
  • manutenzione periodica dei macchinari e delle attrezzature,
  • valutazione dei sistemi ottimali di utilizzo di macchinari e impianti ai fini del risparmio energetico,
  • cura dell’immagine artigianale del locale di vendita, del prodotto e dell’attività in genere,
  • presentazione dei prodotti,
  • prodotti detergenti, sanitizzanti e disinfettanti da utilizzare con particolare attenzione alla loro biodegradabilità,
  • trattamento della clientela,
  • presentazione prodotti, pubblicità e tecniche di vendita,
  • leggi sanitarie e cariche batteriologiche,
  • leggi alimentari,
  • risparmio energetico,
  • analisi dei costi aziendali,
  • calcolo tecnico-professionale,
  • norme sulla tutela dell’ambiente, la prevenzione degli infortuni, la tutela e la sicurezza sul lavoro.

Questo è quello che trovate sul sito della Provincia di Bolzano

Perché non pensare a qualcosa di analogo per il resto del paese?

Unisciti alla conversazione

  1. Diciamo che siamo quasi al minimo sindacale se vogliamo dare un senso ai discorsi che facciamo.
    Giuseppe Bassanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
© Copyright 2020. All rights reserved. - Web design e marketing: TiME Agency